HOME

storie

disegni

portfolio

line

notizie

25 giugno 2009

Seun Kuti, Il Mucchio Selvaggio e altre cose che fuggono...

Capita, e succede spesso, che per un motivo qualsiasi molte cose, many things, rimangano fuori dal nostro orizzonte visivo. Come se non esistessero nemmeno. Eppure ci sono.
E' tanto che non passo da queste parti. Senza un motivo particolare se non la mia incapacità a gestire il tempo, i rapporti e altre cose che fuggono... Eppure ci sono.



Capita, e anche questo succede spesso, che a volte per un lavoro dei disegnetti rimangano fuori, non vengono usati. Eppure ci sono. Anzi ti chiamano e reclamano la loro parte.



E' il caso di due tavole fatte per il Mucchio Selvaggio per il numero in uscita ora di luglio/agosto. Un omaggio a Seun Kuti e alla sua musica.
Dal momento che, se volete vedere le due tavole su Seun, dovete prendervi il Mucchio Selvaggio e male non vi fa, pubblico qui i disegnetti che erano fuggiti.





Molte cose mi confondono e mi chiamano tirandomi per il braccio. E' sempre stato così, tanto che mi reputo e mi spaccio come inaffidabile. E' meglio così. Al limite mi riservo la possibilità di sorprendere. In ogni caso, bene o male che sia. Non ho eredi e non mi piacciono le aspettative. Quindi continuo. Al prossimo post. State bene.

Etichette:

04 settembre 2008

Eccoci di nuovo

Lunedì 8 settembre sarò a Sarzana per la presentazione del libro "Rudolf Jacobs un ricordo indelebile".
Di mio ci sono la copertina, varie illustrazioni interne e il corso di fumetti fatto per arrivare a questo libro. Si perchè tutto è nato da un corso di fumetti ideato e sognato da Daniele Pignatelli della Comic House e da Denise Murgia dell'Anpi di Sarzana, e poi dalle ragazze che hanno seguito e infine disegnato la storia (forza ragazze!!) e dai racconti dei partigiani della zona (forza ragazzi!!).

Ci abbiamo messo del tempo, circa due anni, di corso e di treno scomodo e costoso Roma/Sarzana Sarzana/Roma, di racconti di chiacchiere e controchiacchiere, di quintali di mail, di governi caduti e poi rialzati e poi ancora caduti, di vecchie e nuove storie, di paure e di gioie, di amicizia e affetto, di resistenza.
E comunque alla fine ce l'abbiamo fatta.



Il libro ha visto la luce, grazie anche all'insostituibile Alessandro alla grafica, alla fine di luglio e solo in agosto ha venduto 145(!) copie grazie all'insostituibile Daniele e Valentina.

Il libro è sulla figura emblematica di Rudolf Jacobs, ufficiale tedesco passato nelle fila dei partigiani.
Non voglio dire altro che tanto c'è il libro che, oltre alla storia a fumetti, contiene molto altro. Stralci di interviste ai partigiani e un'appendice storica, veri e propri documenti di memoria.

Che dire? Se passate da quelle parti venite a trovarci alle 18 dell'8 settembre in Piazza Luni, Sarzana.

In ultimo un grazie a Alice, Cristina e Nicole, le vere autrici del libro, e un grande grazie a Paolino "Andrea" Ranieri e a Luigi Fiori "Fra Diavolo" che mi hanno fatto capire come rimanere per sempre giovani.
Eccoci di nuovo, Boyz!



Etichette: ,

08 luglio 2008

Comunicazione Breve



Comunicazione breve e interessata: Sabato 12 e domenica 13 sarò a Novara al festival del fumetto. Sarò lì a fare disegnini per il pubblico e a incontrare vecchi e nuovi amici. Se siete in quelle parti passate.

Ieri invece sono stato a farmi prendere le impronte digitali. E' la prima iniziativa civile fatta contro il pacchetto sicurezza proposto dalla destra che vede fra le varie la schedatura dei rom presenti in Italia. Non ho commenti particolari al riguardo posso solo dire che sono state raccolte in circa tre ore 3000 firme/impronte.
Mi piace pensare che anche questo è un inizio.....



Oggi pomeriggio vado a Piazza Navona, primo raduno antiberlusconiano, e sapete? Mi piace chiamarlo così: raduno antiberlusconiano.
Suona un po' di parte, ma al momento è l'unica in cui mi riconosco.


PS:
qualcuno sa dirmi facendo un po' di dietrologia perchè questo accanimento ora contro i rom? A rigor di storia sono in Europa, e quindi anche in Italia, dal 1500 circa. E' vero sono da sempre mal visti e perseguitati come ogni popolo e cultura nomade che non riconosce lo Stato come istituzione. Ma perchè adesso sono diventati un'emergenza?
Ammetto pubblicamente la mia ignoranza ma qualcuno sa rispondermi?

Etichette:

18 giugno 2008

Fumetto al Museo



Fumetto al Museo è stata un'operazione promossa dai sempre attivi tipi del Comicon e consisteva nel passare dei giorni al museo, in questo caso quello di Capodimonte per il suo 50esimo compleanno, lasciarsi andare alle suggestioni che da questo emanavano e farne una storia a fumetti. Oltre a me era stato invitato Andrea Bruno. Anche lui ha preparato una storia, bellissima, che spero vi mostrerà. Insieme abbiamo poi preparato dei pannelli per l'apertura della mostra. Potete vederne delle immagini sul blog del gruppo Canicola.
Ora dal momento che la mostra è finita, il catalogo di difficile reperimento e anche un po' costoso pubblico la storia qui per il piacere di condividerla e beccarmi gli eventuali commenti che aiutano sempre a capire.


All'origine della storia c'è un quadro di Francesco Guarino, raffigurante una S. Agata, che mi ha rapito e sopra il quale ho fatto delle ricerche per capire che tipo di storia potevo raccontare. Quello che segue ne è il risultato.
In ultimo vorrei ringraziare Nicola Spinosa che ha voluto e promosso questa entrata del fumetto nel museo e soprattutto Marcello Beltramme per il supporto morale e per il pomeriggio passato insieme a cercare le tette di S.Agata.
Buona lettura.








Etichette:

08 giugno 2008

Ancora Una


Ancora una tavola tratta da i lavori fatti per Nuova Ecologia. Risale a due anni fa ma purtroppo è ancora attuale. Se vuoi info più dettagliate o firmare contro questo scempio, vai a Campagna Mine

Etichette:

29 maggio 2008

Volevate i Fumetti?



Eccoli ...clicca sull'immagine per ingrandire.
Sul mio fratello di blog tpafrica puoi trovare un articolo che accompagna questa tavola.

Buona lettura.

Etichette: